Il riduttore del lettino

Sto valutando l’ipotesi di prendere fin dalla nascita del piccolo il lettino al posto della culla e dotarlo di riduttore. I modelli a disposizione sono di due tipi: quelli del tipo appeso come un’amaca e quelli del tipo appoggiato al lettino come un nido. La alternative in commercio non sono molte e soprattutto non sono molto diffuse, forse proprio perché … Continua a leggere

Recruitment tata

I parigini come sempre sono i più avanti di tutti: loro non fanno lo speed dating per trovare l’anima gemella, ma una tata per i figli. Perché in effetti è più facile incontrare l’uomo con cui fare un figlio che non una brava baby sitter a cui affidarlo. Il recruitment tata è una questione complessa, lo so per esperienza personale e di amiche, un … Continua a leggere

Giochi pericolosi

Sotto Natale si moltiplicano gli articoli e i servizi tv sui giochi pericolosi. Non ho capito se l’allarme serve ad arginare l’importazione di giocattoli taroccati dalla Cina o se davvero il pericolo sussiste in questa esorbitante misura (19 giocattoli su 34 non sarebbero sicuri). Di fatto, l’invito è a stare attenti: alle parti meccaniche che si staccano e potrebbero essere ingerite, … Continua a leggere

Una casetta da mangiare

Durante il week end dell’Immacolata sono andata ad allestire l’albero di Natale a casa della mia amica Anna con i suoi bambini. E’ una tradizione che ormai ripetiamo da 6 anni.  La sua prima bambina infatti ne ha 7 e il maschietto 4. Appena arrivo l’albero è già pronto per essere riempito, i bambini saltellano e dal lettore cd si … Continua a leggere

“Papi” indaffarati e “Mami” angosciate

Gli uomini sono proprio diversi… lo ammetto; noi padri – per dirla in gergo informatico siamo monotask mentre voi madri operate in multitasking cooperativo e costante – quando lavoriamo non riusciamo quasi a pensare ad altro e andiamo in tilt se, invece, lo dobbiamo fare. Tutto questo lungo giro di parole per dire che da tempo dovevo rompere il ghiaccio … Continua a leggere

Come si pulisce il nasino?

Già, come si pulisce? Su istruzioni della pediatra ho sempre tormento il piccolo con questa sequenza di operazioni: – soluzione fisilogica (tipo Physiomer), da spuzzare nel naso tra inevitabili strilli e contorcimenti – aspirazione del muco con aspiratore (tipo Narhinel) o pompetta, sempre tra strilli e contorcimenti (non lasciatevi ingannare dalle immagini qui di lato, non esiste un bambino che stia … Continua a leggere

Se il bebè ti sta tre volte sullo stomaco

Alcune donne hanno la fortuna di vivere il periodo della gravidanza senza disturbi di stomaco, mangiano e bevono come se nulla fosse, a parte l’attenzione maggiore all’igiene e alla dieta. Altre invece, e io sono fra queste, sin dalle prime ore dopo il concepimento sono in balia della NAUSEA. Ho sempre sottovalutato il problema. Pensavo fosse più che altro una … Continua a leggere

Il passeggino sidecar

Ho scoperto che esiste un nuovo modo di portare a spasso il fratellino grande. Oltre alla famosa pedana da agganciare al passeggino (quella su cui il figlio maggiore sta in piedi, collocato tra voi e il fratellino piccolo) si può ricorrere a questo seggiolino aggiuntivo, modello sidecar. Si chiama Buggypod, è compatibile con la maggior parte dei passeggini e ripiegabile quando non è … Continua a leggere

Sacchi nanna

Sono convinta che uno dei motivi che disturbano il sonno dei bambini, anche molto piccoli, sia la temperatura. I pediatri si sgolano a dire che i neonati hanno caldo, che non bisogna coprirli troppo, che la stanza in cui dormono non deve essere più calda di 19°, che le manine fredde vanno bene… Io non ci credo molto. Ho da subito … Continua a leggere