Hip Seat Urrà

hipseat_suri_cruise.jpg

Mi sono sempre chiesta come facciano le mamme celebri a tenersi in braccio i pargoli per anni, senza mai farsi cogliere in fallo con evidenti segni di cedimento, un bambino penzolante o una posizione sbilenca. Ma – ovviamente – Katie Holmes e compari riservano l’eroica performance alle telecamere, mentre durante il resto della giornata sono provviste di uno stuolo di nanny, incurante di sciatica e mal di schiena. Poi un giorno, durante un weekend al mare, l’illuminazione che mi ha fatto capire finalmente come anche le madri mortali possano ottenere con zero sforzo l’effetto-Suri-Cruise. Mentre io arrancavo sulla passeggiata scogliosa con addosso 10 kg. di figlio imbizzarrito, perdendo la borsa e i sacchetti della merenda, la mia amica portava a spasso la sua bambina (di qualche mese più grande del mio) seduta come una regina sull’hipseat e aveva persino le mani libere per raggiungere il portafogli. Ecco la svolta: una specie di protuberanza dell’anca materna modello cintura, che mentre sostiene la nostra povera schiena, fornisce un comodissimo trono anche al più scatenato dei pargoli. Ovviamente, mi sono precipitata all’acquisto, che ha letteralmente rivoluzionato la mia vita e soprattutto quella di Paris, la babysitter fashion victim, che ormai ha fatto dell’oggetto parte irrinunciabile del suo outfit, abbandonando per sempre l’odiato passeggino.
Hip Seat Urràultima modifica: 2009-03-26T16:44:00+00:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento