Neonate scambiate in culla. E se fosse successo a me?

nursery.jpg

Barletta, neonate scambiate in culla
Innanzitutto mi sembra impossibile che vedendo i numeri sbagliati sui braccialetti identificativi i neogenitori non abbiano ribaltato l’intera struttura ospedaliera prima di appurare di avere tra le braccia la propria pargoletta. Senza volerli giudicare, voglio provare soltanto a immedesimarmi in questo episodio che trasforma la nascita per poche ore in un incubo.

In me il vero e proprio senso materno è nato direttamente in sala parto, la fatica e l’attesa che si riempie dell’emozione più grande. Da quel momento la creaturina è diventata parte di me, unico motivo di vita. Quindi credo che avrei donato tutto il mio amore e il mio calore a quella piccolina, senza dubbi e perplessità. Appurato poi il misfatto, dopo un momento di smarrimento avrei riversato altrettanto affetto o forse ancora di più alla mia stessa figlia. Non mi sembra un dramma come è stato dipinto.

Neonate scambiate in culla. E se fosse successo a me?ultima modifica: 2009-12-14T09:34:00+00:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento